Deserto di Marrakech

Deserto di Marrakech

Il Deserto del Sahara ha un'estensione di più di 9 milioni di chilometri quadrati: ciò significa che è grande quasi come la Cina.

Anche se molti parlano del Deserto di Marrakech, in realtà questi non esiste. Il deserto a cui ci si riferisce, quando si parla del Deserto di Marrakech, è il Deserto del Sahara, la zona arida più grande del mondo.

I paesi inclusi sono: Algeria, Tunisia, Marocco, Sahara Occidentale, Mauritania, Mali, Nigeria, Libia, Chad, Egitto e Sudan.

Essendo una zona interessante a livello turistico e con milioni di visitatori l'anno, Marrakech è il principale punto di partenza verso il Deserto del Sahara del Marocco.

Le due zone più importanti del Deserto del Sahara Marrocchino sono Zagora e Merzouga.

Deserto di Zagora

Il Deserto di Zagora è più arido e con un numero inferiore di dune rispetto a quello di Merzouga. Il vantaggio principale di Zagora è che si trova più vicino a Marrakech e, pertanto, è il luogo più appropriato per le escursioni di breve durata (di due giorni e una notte).

Da Marrakech a Zagora ci sono 360 chilometri di distanza e si impiegano circa 7 ore ad arrivarvi. Poiché si eseguono varie fermate, il tragitto è stimolante e non è così noioso come si potrebbe pensare.

Deserto di Merzouga

Il Deserto di Merzouga è la parte più impressionante del Deserto del Sahara del Marocco ed è proprio ciò che ci si immagina quando si pensa al deserto. Anche se le dune di paesi come Algeria e Libia sono le più quotate, quelle di Erg Chebbi, al sud di Merzouga, raggiungono 150 metri d’altezza e non hanno nulla da invidiare a quelle dei deserti algerini e libanesi.

Da Marrakech a Merzouga ci sono circa 550 chilometri di distanza e il viaggio dura più di 10 ore; normalmente, si dorme una notte a metà strada, sia all'andata che al ritorno.

Il miglior deserto da visitare?

Se il tempo e il budget non sono un problema, la cosa migliore è fare un’escursione di 4 o 5 giorni nel Deserto di Merzouga. È un luogo straordinario e il viaggio, anche se lungo, è piacevole, perché dura di più e si effettuano varie fermate durante il tragitto. I paesaggi che si scorgono nel corso dell’escursione valgono la pena, proprio come la vista del deserto. Luoghi come Ait Ben Haddou, la Valle delle Rose, le Gole di Dades, la Valle del Draa e le Gole del Todra sono delle località sorprendenti e uniche.

Se invece volete dedicare qualche giorno in meno all’escursione, visitare Zagora è forse l’unica opzione che vi offrirà l’opportunità di dormire una notte nel deserto in una "haima". Dato che, fino a Ouarzazate, il percorso è lo stesso che per raggiungere Merzouga, anche in questa escursione si visitano luoghi importanti, come Ait-Ben-Haddou, e il tragitto è ugualmente interessante.

Come sono le escursioni?

Vedere il deserto non deve essere considerato l’unico fine del viaggio e, come abbiamo detto precedentemente, uno dei vantaggi di questa escursione è che si vedono differenti paesaggi e si attraversano numerosi luoghi.

Arrivati nel deserto normalmente si fa un giro in cammello fino a raggiungere il campeggio dove si trascorrerà la notte in una haima (tenda berbere). Di sera si prova una cena tipica, spesso con accompagnamento musicale, che rende ancora più speciale il momento del pasto. Svegliarsi e vedere le dune è il momento più straordinario del viaggio.

All'alba si fa colazione e, a meno che l’escursione sia più lunga e si trascorra un giorno nel deserto, si parte per il viaggio di ritorno.

Come visitare il deserto?

Poiché c’è bisogno di un veicolo 4x4 e, inoltre, nel deserto ci si può perdere, normalmente si prenota un’escursione da Marrakech o Ouarzazate.